Sebbene per osservare le pettinature manchino ancora diversi mesi, è bene cercare di non farsi cogliere impreparate e agire d’anticipo, alla scoperta di quelli che dovrebbero essere i trend più hot per l’autunno inverno. Iniziamo pertanto, con oggi, un lungo viaggio alla scoperta delle pettinature più “in”!

In primo luogo, è bene ricordare che il 2017 rappresenterà sicuramente un momento di gradito ritorno di trecce e treccine. Già nelle sfilate di moda degli ultimi mesi numerose modelle erano state acconciate attraverso la fruizione di trecce più o meno lunghe, maxi trecce, trecce appena accennate e tanto altro ancora. In alternativa, capelli sciolti e una treccina fra i capelli, in pieno stile ‘70 – ‘80. A proposito di anni ’80, riteniamo che tale decennio possa tornare prepotentemente di moda nei prossimi mesi: dunque, dai capelli afro a quelli più natural, dovrebbe essere ribadito l’imbarazzo dell’assoluta scelta stilistica.

Nel 2017 non saranno comunque gli anni ’80 gli unici periodi “richiamati” dalle nuove tendenze. A nostro giudizio tutti decenni godranno di una rispolverata piuttosto massiva, a cominciare dagli anni ’50 – ’60. Pertanto, via libera alle contaminazioni e alle sperimentazioni, come quella che dovrebbe vedere predominare, almeno parzialmente ,al riga di lato, stirata e marcata. Molto bene anche la riga centrale, che diventerà sicuramente un altro must dell’autunno inverno 2015 – 2017, recuperando un po’ di terreno perso negli ultimi anni.
Tra i perenni di ritorni non possiamo che fare cenno alla tradizionale coda: sfoggiata in una versione tipicamente country, in mezzacoda in grado di addolcire i lineamenti o con numerosissime varianti intermedie, non sottovalutate la semplicità e la seduzione esercitata da una bella coda di cavallo, interpretata in chiave Seventies.

Tra le code che ci sono piaciute di più, segnaliamo soprattutto quelle lasciate morbide e basse, che si sono già viste ampiamente nelle ultime stagioni, in contrapposizione alla bella scelta di lanciarla altissima, come se si trattasse di un “ciuffo”. Sempre a proposito di anni ’70, scommettete pure sui look di capelli al naturale, sani, lucenti, ondulati, con un po’ di volume. Una scelta che ha convinto numerosi stilisti (anche interni ai nostri confini) e che pensiamo che possa conferire un ottimo look alle donne più giovani.

Naturalmente, l’elenco degli stili che riteniamo possa essere maggiormente attraenti per i prossimi mesi è ancora molto lungo. Basti considerare quanto hanno riscosso successo i capelli lunghi ondulati e lasciati “liberi” di rispondere e adattarsi al vento, o ancora gli scalatissimi bob, con questo genere di stile che regalerà alle donne di tutto il mondo una nuova ventata di romanticismo e di eleganza, strizzando però l’occhio a un’anima prettamente rock.

Per chi ama i raccolti, non potrà che esserci l’imbarazzo della scelta. Il raccolto è un’acconciatura estremamente femminile e chic, e come negli scorsi anni, anche il 2017 rappresenterà il giusto momento per poterla riproporre in una chiave ancora più moderna e aggraziata, permettendo dunque alle donne di tutto il mondo di poter riscoprire il piacere di un romanticissimo raccolto sul proprio capo. Naturalmente, non possiamo che soffermarci almeno un momento sullo chignon, che dalla sua versione più classica a quella più originale, è tornato con forza a farsi sentire sulle passerelle di moda delle principali case di moda internazionale. L’ampiezza della scelta potenziale è vastissima, e su di essa torneremo nel corso delle prossime settimane.

Tra gli altri stili sui quali puntiamo, un cenno di particolare riferimento è attribuibile ai wet look, che ritornano in passerella in maniera prepotente. Una scelta che è stata confermata dai principali stilisti internazionali, in grado di utilizzare l’effetto wet sia sui capelli sciolti, che sui capelli bagnati in una coda di cavallo.

Per quanto attiene invece gli accessori, tra i più gettonati sembra esserci la fascia nera, più volte proposta e riproposta sulle passerelle di moda italiana e internazionale in pelle e in altro materiale. Immancabile, per un tocco ultra chic, il suo utilizzo per fermare un raccolto puntato sulla nuca con un fermaglio da selezionare accuratamente.

A proposito di accessori, la gamma che abbiamo avuto modo di ammirare nel corso degli ultimi mesi è straordinariamente variegata. Basti citare, tra gli esempi più chic, i fermagli glitter di Prada, che possono essere sistemati su un lato della testa per cercare di arricchire con dolcezza e romanticismo il proprio look. Gucci ha invece preferito anticipare la primavera 2017 attraverso un rametto di fiori molto delicato e sensuale. Ancora più vasta è la scelta di Dolce e Gabbana, che utilizza fermagli dorati ai lati della testa, clip a forma di rose rosse e foglioline, cerchietti gioiello o floreali, cuffie per la musica decorate come se si trattassero di corone e tanto, tanto altro ancora!

Naturalmente, considerato che la scelta del vostro nuovo look è un momento di valutazione piuttosto delicato, il nostro consiglio è quello di non lasciarvi trarre in inganno dalle foto che abbiamo la possibilità di illustrarvi e che potete trovare in qualsiasi rivista patinata di moda. Domandatevi pertanto se effettivamente quello stile possa andare bene sul vostro capo, o se invece possa essere un’opzione in grado di esaltare qualche difetto estetico (ad esempio, delle orecchie molto pronunciate, un mento spigoloso, e così via).

Al termine di un lungo esame di coscienza sul vostro viso e sul vostro incarnato, provvedete a parlarne apertamente e in maniera trasparente con il vostro parrucchiere di fiducia, e insieme a lui cercate di ponderare le singole scelte sui pregi e sui difetti che potete esaltare o nascondere con uno specifico taglio. È molto probabile che il vostro bravo hairstyle vi faccia riflettere su alcuni singoli aspetti del look, che magari non avevate preventivamente analizzato.

E voi che ne pensate? C’è qualche acconciatura sulla quale volete scommettere per le pettinature 2017? Voi su cosa puntereste? E, visto che ci siamo, quale è stata l’acconciatura con la quale avete iniziato il 2015, e con la quale volete affrontare l’estate?

Come scegliere i giusti accessori per la vostra pettinatura 2017

Come ben noto, spesso il segreto di un’acconciatura è legato all’esistenza di opportuni accessori per i propri capelli. Ma in che modo poter individuare i migliori accessori per la propria pettinatura 2017?

Il percorso per la giusta selezione di accessori di stile per arricchire la propria pettinatura è piuttosto lungo, e non può che partire dall’esame della propria figura. Domandatevi pertanto che cosa state indossando: un bel capo d’abbigliamento neutro o un vestito molto elegante, di colore piuttosto acceso? Il vostro look è sobrio o è un pò eccentrico? Una volta analizzato il proprio stile, e una volta che avrete ben compreso quali sono i “trucchi” per poter esaltare la vostra bellezza con gli opportuni indumenti, siete già a buon punto e potete passare oltre: la scelta dei giusti accessori, il cui colore e stile dovrebbero naturalmente adattarsi al vestiario.

Stabilito quanto sopra, è altresì bene ricordare come gli accessori per la testa siano davvero tantissimi: dai capelli che tanto sono andati di moda nel 2015 ai cerchietti, dai fermagli alle intramontabili forcine, niente vi potrà fermare. Per quanto intuibile, fate in modo che il tutto sia abbinato al resto dell’outfit e del contesto.

Ad esempio, se siete in una località balneare o se siete impegnate in un bel pomeriggio a bordo riva, un bel cappello di paglia decorato con dei fiori di seta potrebbe garantirvi un rinnovato sex appeal. I cerchietti sono invece molto versatili, poichè non solamente sono in grado di garantirvi un elemento di stile che non potrà passare inosservato, ma vi serviranno anche per tirare indietro i capelli, ottenendo dunque un valido supporto per poter arrivare a una migliore pettinatura.

L’elenco potrebbe andare avanti ancora a lungo. Ad esempio, i fermagli possono rappresentare un bel tocco di femminilità. Sceglietene di carini, senza esagerare nel numero e nelle dimensioni, e fate in modo che possano essere ben abbinati con il resto del vostro outfit. Lo stesso vale per le forcine: se utilizzate correttamente potranno essere ottimi elementi per la cura e per la pettinatura moderna, ma se utilizzata in maniera poco congrua risulteranno un elemento di invecchiamento o di improvviso ringiovanimento, a seconda del caso.

Ancora, in relazione agli accessori per capelli è bene non dimenticare mai l’importanza dell’igiene: gli accessori che vanno inseriti nella chioma si sporcano, e al fine di garantire ai propri capelli la giusta igiene, è bene procedere al loro periodico lavaggio. Fate inoltre attenzione a portare sempre con voi i giusti accessori di ricambio e una spazzola: una volta levato il cappello o l’accessorio, difficilmente il vostro look sarà rimasto intatto.

Pettinature 2017: si può fare a meno della piastra?

La piastra per i capelli è un elemento fondamentale per poter giungere al risultato di una gradevole pettinatura. Tuttavia, guai ad esagerare: se infatti è ben vero che la piastra per capelli può essere un accessorio ottimale per raggiungere uno stato di stile invidiabile, è anche vero che un suo abuso potrebbe condurvi a rovinare la chioma, stressando eccessivamente gli stessi capelli. Ma a chi si rivolge la piastra per i capelli? E come scegliere quella migliore?

In primo luogo, al fine di rispondere compiutamente ai quesiti di cui sopra, ricordiamo come la piastra per capelli sia rivolta identicamente sia alle persone che hanno i capelli ricci che desiderano rendere la propria chioma liscia, ma anche a chi ha i capelli lisci naturali, e vuole ridare la giusta piega al proprio capo.

Partendo da tale base di analisi, vi consigliamo di acquistare un modello particolarmente “buono”, evitando la corsa del risparmio a tutti i costi, poichè rischiereste non solamente di porre in essere un acquisto poco in linea con le esigenze di qualità che la cura del vostro capo richiederebbe, ma potreste addirittura rovinare i vostri capelli.

Acquistate dunque un modello professionale, di marche conosciute (vi aiuterà in caso di necessità di assistenza o di ottenimento di pezzi di ricambio), e con alcune opzioni di funzionamento e di personalizzazione come i sistemi di regolazione del calore: ogni capello vuole infatti una temperatura differente, e acquistare un modello che possa permettervi di sperimentare temperature molto alte e molto basse, sarà certamente di gradimento.

Per quanto concerne il materiale, ricordiamo come le piastre in ceramica e le piastre in tormalina siano quelle generalmente consigliate anche dai parrucchieri, considerato che tali materiali hanno la proprietà di distribuire meglio il calore, riuscendo a scorrere meglio sulla chioma senza rovinarla. Se vi interessa, potete anche optare per una piastra a ioni, che rilascia una serie di particelle per ottenere capelli più morbidi.

Infine, per quel che concerne le dimensioni, ricordate che sebbene quelle più piccole siano anche quelle più leggere e maneggevoli, siano altresì quelle che vi richiederanno troppo tempo per la stiratura…