Fitness

Rassodare interno coscia: come fare?

 

Rassodare interno coscia

Rassodare l’interno coscia è il sogno di tantissime donne che soffrono di una scarsa tonicità proprio in questa delicata zona del corpo. Ne consegue che rassodare l’interno coscia diventa un obiettivo particolarmente ambito, poiché, d’altronde, gli adduttori – ovvero i muscoli che sono presenti in quest’area del nostro fisico – sono tra i primi muscoli a cedere, e se non si è particolarmente sportive, si corre il rischio di andare incontro a un aspetto non particolarmente sinuoso. Ma è possibile rassodare l’interno coscia? Come si possono ottenere buoni risultati anche senza grandissimi sacrifici?

Alimentazione

Un primo riferimento è naturalmente legato ai consigli alimentari. Nessuna attività fisica potrà infatti promettervi dei miracoli, se non riuscite a supportare adeguatamente l’esercizio di rassodamento attraverso una corretta alimentazione. Cercate pertanto di seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, ricca di proteine (meglio magre) che possano favorire il rafforzamento dei muscoli.

Sport

Un altro tassello fondamentale per cercare di rassodare l’interno coscia è certamente legata allo sport. Cercate, ove possibile, di effettuare quelle attività sportive che non hanno certamente bisogno di presentazioni circa i benefici che possono diffondere in quest’area del corpo: bicicletta, nuovo (principalmente , stile rana), acquagym, jogging. Naturalmente, se non amate queste attività sportive ma ne avete comunque la possibilità, niente di meglio che iscriversi in palestra e seguire specifici corsi di tonificazione: riuscirete a ottenere dei buoni risultati in tempi brevi, sotto la supervisione di un personale esperto. Sempre in palestra, e qualora la vostra struttura non sia attrezzata per specifici corsi sulla tonificazione, sappiate che riuscirete a ottenere risultati tangibili anche limitandovi a un buon allentamento in sala attrezzi, ma sempre sotto la supervisione di un consulente esperto.

Migliori esercizi per rassodare le cosce

In tal senso, numerosi sono gli esercizi che potreste fare per poter cercare di ottenere un miglior rassodamento della zona interno coscia. Tra i più efficaci, un riferimento è ascrivibile allo squat, da eseguirsi nella versione con gambe aperte e punte dei piedi rivolte verso l’esterno: l’ideale, all’inizio, è fare 3 serie da 15 ripetizione, per poi incrementare gradualmente i carichi.

Molto utile è anche lo stretching, da non sottovalutare anche una volta terminata l’attività sportiva. Provate ad esempio a sdraiarvi per terra con la schiena ben poggiata sul pavimento, portate le gambe in alto e divaricate. Spingete poi le ginocchia verso l’esterno facendo attenzione a mantenere sempre i piedi a martello e a non forzare troppo l’apertura (per gli strappi muscolari). Mantenete la posizione per 30 secondi e, successivamente, unite in maniera lenta le gambe.

In alternativa, seduti a terra con le gambe divaricate, al massimo dell’apertura e i piedi perfettamente a martello, cercate di afferrare le caviglie con le mani e spingete la schiena verso il basso fino a quasi toccare il pavimento con il viso. Mantenete la posizione per 30 secondi e tornate lentamente alla posizione di partenza.

Ricordate infine che una mano d’aiuto per il rassodamento può venire anche dall’utilizzo di apposite creme tonificanti… a patto di non attendersi miracoli: il punto di partenza dovrà essere sempre rappresentato dall’accoppiata alimentazione + fitness.

Previous ArticleNext Article