Tutti i benefici del pompelmo per una vita al top!

Non tutti sanno che il pompelmo è un frutto “inventato dall’uomo”. Questo frutto nasce infatti dall’incrocio tra il pomelo, un agrume ben poco noto, e il tradizionale arancio. Successivamente, sono stati compiuti ulteriori innesti con le arance, da cui sono derivate le varietà rosa e rosse. Molto succoso e polposo, privo di semi, ha una buccia sottile, mentre la parte bianca e le pellicine sono più spesse. Possiede ottime quantità di vitamina C, vitamina A e vitamine del gruppo B, oltre ad essere ricco di fibre, di sali minerali e di flavonoidi, potenti antiossidanti.

Leggi anche: Dieta dimagrante veloce, – 2 kg in soli 3 giorni

“Grazie al contenuto di flavonoidi, migliora il tono delle pareti dei vasi sanguigni e ha anche un’azione antiemorragica: è quindi utile se soffri di vene varicose, emorroidi, capillari fragili e se tendi a perdere spesso sangue dal naso” – afferma il medico nutrizionista Anna D’Eugenio. Inoltre, se lo si consuma con alimenti che sono ricchi di ferro, può aiutarne l’assorbimento e reintegrare dunque le eventuali perdite ematiche (molto utile, dunque, per quanto concerne le donne che attraversano il ciclo).

Per esempio, una bistecca al limone, unita a una porzione di radicchio ai ferri, una fetta di pane è un menu, può essere considerato un menu fondamentale per chi ha mestruazioni abbondanti. “Consumandolo con la pellicina, grazie al contenuto di pectine, riduci anche il colesterolo, mentre in spremuta, grazie alla presenza della naringenina, regola i livelli di zuccheri nel sangue” – aggiunge ancora l’esperta.

Leggi anche: Cosa è la dieta dell’acqua?

E quel retrogusto amaro? Le sostanze amare di cui questo frutto è ricco servono a migliorare la digestione e stimolare la secrezione dei succhi bilari e gastrici. Dunque, il pompelmo può essere utilizzato durante gli stadi convalescenziali dell’influenza, per ritrovare l’appetito. Mica poco, no?